Skip to main content

Settembre 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

La sostenibilità sarà la chiave del successo nel mondo post coronavirus

Ecco perché la sostenibilità è un indicatore importante per un'azienda growth di alta qualità.

Punti chiave

  • Nel giro di pochi mesi, la pandemia da coronavirus ha anticipato di diversi anni i trend legati a fattori ambientali, sociali e di governance (ESG).
  • Le pressioni che arrivano dalla società stanno guidando un cambiamento senza precedenti, facendo emergere la necessità di soluzioni reali da parte dei governi e delle imprese.
  • Nell'attuale contesto, per le aziende è più importante che mai integrare la sostenibilità nelle loro strategie di lungo termine.


Le crisi generano cambiamenti e noi ne siamo consapevoli, in qualità di esseri umani ma anche come investitori su scala globale. La crisi finanziaria del 2008 (GFC, o Global financial crisis) ha portato a una resa dei conti sul modo in cui le imprese sono state gestite, soprattutto nei servizi finanziari. La GFC ha ridefinito le responsabilità fiduciarie, spostando maggiormente l'accento su clienti e azionisti. Alimentata dai bailout governativi, dall'adozione di nuove regole e dall'attivismo degli azionisti, la crisi ha portato a una maggiore trasparenza e ha cambiato radicalmente il mondo finanziario, in molti casi in meglio.

Negli anni successivi alla GFC, abbiamo assistito a fortissimi cambiamenti nel panorama economico globale: in particolare, la tecnologia ha permeato tutti i settori e le industrie, incrementando in maniera straordinaria efficienze e capacità. In un certo senso, la tecnologia  ha agito come un'importante forza "democratica", che ha diffuso potere, conoscenza e strumenti sofisticati tra molte persone. Ma la tecnologia è stata anche estremamente dirompente: la generazione di efficienze significative ha portato alla perdita di posti di lavoro e alla scomparsa di alcune industrie. Nel frattempo, abbiamo anche assistito alla concentrazione della ricchezza e alla creazione di monopoli naturali, con una chiara mappa di vincitori e vinti, un fattore che a sua volta contribuisce ad alimentare tensioni sociali e politiche.

La pandemia da coronavirus ha favorito un'accelerazione della disruption. Le misure di distanziamento sociale e la chiusura delle attività commerciali fisiche hanno accelerato di anni l'adozione dell'e-commerce e delle comunicazioni da remoto. Le aziende ora si affidano alla tecnologia per aiutare i dipendenti a lavorare in maniera efficiente da casa, in quello che potrebbe diventare uno stile di vita permanente anche dopo la fine della pandemia.

La pandemia da coronavirus ha accelerato la disruption

Tuttavia, anche se i governi di tutto il mondo hanno applicato stimoli di politica monetaria e fiscale senza precedenti per creare e proteggere posti di lavoro, allo stesso tempo hanno avuto difficoltà nell'alleviare le crescenti pressioni sociali.

La tecnologia in un'era di rapidi cambiamenti

(Fig.1) Un'eccezionale era di investimenti, alimentata dal credito e dalle nuove tecnologie, ha accelerato e reso possibile la disruption

(Fig.1) Un'eccezionale era di investimenti, alimentata dal credito e dalle nuove tecnologie, ha accelerato e reso possibile la disruption

Dati al 31 marzo 2020.
Fonte: Marketing 360. Le informazioni qui presentate sono mostrate solo a scopo illustrativo e informativo. Tali informazioni non devono essere considerate come una consulenza finanziaria o una raccomandazione a intraprendere un'azione di investimento specifica.

I titoli specifici identificati e descritti sono solo a scopo informativo e non rappresentano raccomandazioni d'investimento. I marchi illustrati sono di proprietà dei rispettivi titolari. T. Rowe Price non promuove, sponsorizza o è in altro modo affiliata con nessuno dei proprietari dei marchi.

Una delle conseguenze del coronavirus è stata l'intensificazione del dibattito su come affrontare le disuguaglianze, sia sociali sia economiche.

Alla luce del contesto attuale, è più importante che mai per le aziende integrare la sostenibilità nelle loro strategie di lungo termine. Con questo, non stiamo parlando solo di una buona governance e di una maggiore attenzione al sociale, ma ci riferiamo all'opportunità di sviluppare una solida strategia aziendale per affrontare il cambiamento ambientale e sociale. La sostenibilità è intrecciata in maniera indissolubile con il pensiero visionario, con una leadership disciplinata (specialmente nelle crisi), con la necessità di essere dalla parte giusta del cambiamento e di contribuire alla soddisfazione dei bisogni altrui.

Da un grande potere deriva una grande responsabilità

L'attuale crisi sanitaria ha rappresentano un momento di riflessione per il settore tecnologico, così come lo è stato la crisi globale del 2008 per le società finanziarie. Per le Big della tecnologia come Apple, Amazon e Netflix, le controversie legate ai fattori ESG non sono certo sconosciute. I loro modelli di business hanno guidato gli enormi cambiamenti sociali nel modo in cui comunichiamo, facciamo acquisti e guardiamo la TV, e ne hanno beneficiato. Sebbene questi cambiamenti abbiano da una parte contribuito in maniera significativa alla crescita dei ricavi, dall'altra hanno anche creato maggiori rischi operativi. Con una posta in gioco così elevata, molte aziende tecnologiche hanno intrapreso passi sostanziali per affrontare il loro approccio alle tematiche ESG nella gestione del capitale umano e nell'etica (sostenendo per esempio un aumento del pagamento delle tasse internazionali).

Nella sua lettera annuale per il 2020 agli azionisti, il CEO di Amazon Jeff Bezos ha riconosciuto il ruolo straordinario che l'azienda ha nella vita dei clienti, affermando: "I clienti contano su di noi... Amazon può avere un impatto positivo ed essere una forza organizzativa per il progresso". Bezos ha inoltre delineato i grandi sforzi che l'azienda sta facendo per investire nella logistica in modo da stare al passo con la domanda dei clienti, impegnarsi per garantire la sicurezza e la qualità della vita  dei dipendenti, ridurre i rifiuti derivanti dagli imballaggi e supportare la diversity e le skill delle generazioni future. Questi sono tutti principi fondamentali per dare vita a un'attività sempre più sostenibile. Che uno degli amministratori delegati più influenti di una delle più grandi aziende al mondo scelga di concentrarsi su di essi dimostra che la sostenibilità è diventata non solo un argomento di conversazione, ma una considerazione sempre più importante nella strategia aziendale.

Il Coronavirus accentuerà la politica populista?

(Fig. 2) 1950–2019: Boom di Wall Street, crollo dell'economia reale

(Fig. 2) 1950–2019: Boom di Wall Street, crollo dell'economia reale

I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.

Dati al 31 dicembre 2019.

Fonte: FactSet (Standard & Poor's Bureau of Economic Analysis/Haver)/Haver Analytics (vedere Informazioni aggiuntive).
FactSet, fornitore di dati e analisi finanziari. Copyright 2020 FactSet. Tutti i diritti riservati.
Elaborazioni T. Rowe Calcoli su dati FactSet Research Systems Inc. Tutti i diritti riservati.
1 Total return ponderato delle azioni statunitensi (S&P 500) e dei titoli di stato statunitensi a 10 anni.
A solo scopo illustrativo, non indicativo di alcun investimento specifico, né di commissioni associate a un investimento specifico.

Non sono solo le grandi aziende a riconoscere la loro importanza nel sostenere e migliorare le nostre vite: dopo la pandemia, anche le aziende più piccole si sono rese conto di quanto faccia la differenza ricevere sostegno in tempi difficili. Le piattaforme di e-commerce stanno svolgendo un ruolo fondamentale nell'aiutare le piccole imprese a passare dall'offline all'online. Nell'assistenza sanitaria, ci sono diverse piccole aziende biotech di nicchia che sono in prima linea nella battaglia contro il coronavirus grazie alle loro capacità di creare test accurati, fare ricerca sierologica e offrire supporto sui vaccini. Non si è mai vista nella storia una tale forma di concentrazione collettiva su un un problema, e la speranza è che la società possa emergere da questo periodo con una maggiore consapevolezza sulla necessità di obiettivi condivisi.

Stiamo vedendo i risultati di questo cambiamento in prima persona: le aziende stanno avviando discussioni sui temi ESG e delineando piani dettagliati al riguardo, mentre storicamente era più comune che fossimo noi di T. Rowe Price a iniziare la conversazione. Discutere di fattori ESG è sempre stato importante per noi, poiché riteniamo che crei società migliori nel lungo termine. Usiamo una varietà di strumenti per influenzare il cambiamento, compreso il dialogo tra i nostri analisti e le società, lettere e comunicazioni formali, confronti faccia a faccia e advocacy (supporto attivo). Comprendiamo che l'adozione di buone pratiche ESG molto spesso genera business più sostenibili e durevoli.

Come teniamo conto dei fattori ESG?

Uno dei motivi per cui riteniamo di essere ben posizionati in questa epoca di crescente attenzione sui fattori ESG è che incorporiamo completamente l'analisi di sostenibilità nel nostro processo di investimento. In vista dei prossimi sviluppi ESG, riteniamo di essere dotati delle giuste competenze per poter investire in società che si trovano dalla parte giusta del cambiamento. Il nostro Responsible Investment team fornisce analisi su questioni ESG a livello di settore e di singoli titoli, che poi incorporiamo nelle nostre analisi specifiche sulle società e nelle tesi di investimento. Esaminiamo inoltre l'intero portafoglio utilizzando il nostro modello proprietario di analisi, Responsible Investing Indicator Model, non solo per comprendere meglio le caratteristiche ESG, ma anche per essere maggiormente consapevoli di eventuali esposizioni elevate a fattori ESG specifici.

Quando guardiamo al mondo di oggi, ci sono diversi settori che si distinguono a nostro avviso come aree fertili per sostenibilità e impatto positivo, un aspetto dovrebbe aiutare i migliori player di questi mercati a beneficiare dei cambiamenti in atto.

Materie prime: Gli ultimi anni sono stati tra i più caldi mai registrati, e diversi eventi catastrofici di origine meteorologica (incendi boschivi, uragani, inondazioni) stanno dimostrando che il cambiamento climatico è una realtà. Siamo sempre più alla ricerca di aziende che affrontino il "climate change" attraverso la "cattura" e lo stoccaggio del carbonio, l'uso di imballaggi sostenibili e l'adozione di alternative ecologiche che riducano attivamente la loro impronta di CO2. Per esempio, le aziende di carta e imballaggi sono ben posizionate per il passaggio dalla plastica a materiali più sostenibili. Ci concentriamo anche sulle aziende che producono materiali come i gas industriali, che funzionano come alternative di carburante più ecologiche.

Utility: Le aziende di questo settore saranno fondamentali per migliorare la sostenibilità ambientale, date le loro grandi infrastrutture, le solide strutture di produzione di utili e la capacità di investire nelle energie rinnovabili per favorire la transizione energetica, che è importante per la società. Cerchiamo utility di alta qualità e ben gestite che stiano investendo risorse significative nelle infrastrutture per le energie rinnovabile.

Healthcare: Il coronavirus è arrivato in una fase già caratterizzata da una crescente domanda di servizi sanitari e da costi in crescita, e ha così creato un duplice panorama di opportunità. Pre-pandemia, abbiamo privilegiato le aziende biotech, alla luce dell'innovazione in atto, e la diffusione del coronavirus ha confermato l'importanza di questo tipo di business. La pandemia ha anche accelerato di anni le tendenze della telemedicina, con il risultato che le aziende del settore stanno vedendo una rapida adozione dei propri servizi, che aiutano i pazienti a mantenere una comunicazione essenziale e sicura con i medici.

Information Technology: Una crescita massiccia e molto rapida crea problemi in qualsiasi settore, e quello tecnologico non è stato immune.

Le aziende tecnologiche stanno rapidamente facendo i conti con le proprie responsabilità in tema di sostenibilità, anche a scapito dei rendimenti a breve termine. Le assunzioni e gli investimenti effettuati da Amazon per soddisfare la domanda in forte aumento proteggendo al contempo i propri dipendenti è un esempio di attenzione alla sostenibilità a lungo termine e alla potenziale protezione del modello del core business, che si basa sulla reputazione e sulla buona percezione dell'azienda da parte della società.

Ci impegniamo attivamente con una serie di grandi aziende tecnologiche per aiutarle nei loro percorsi verso la sostenibilità e influenzare il loro processo decisionale, ove possibile. Date le dimensioni della nostra azienda e il livello di esposizione che abbiamo al settore tecnologico, in molti casi godiamo di un accesso privilegiato ai vertici delle società e disponiamo di forti capacità per influenzare direttamente il cambiamento.

I fattori ESG sono essenziali per trovare buone società growth

Un panorama economico in evoluzione alimentato dalla tecnologia ha portato notevoli sconvolgimenti alle società di tutto il mondo, rendendo estremamente chiara la necessità di una qualche forma di intersezione tra aziende, investitori e governi per perpetuare la stabilità e il benessere economico. La pandemia da coronavirus ha accelerato di anni i trend di adozione delle strategie Esg, rendendo fondamentale comprendere come questa maggiore enfasi sulla sostenibilità ridisegnerà il panorama degli investimenti.

I fattori ESG sono una parte permanente di questo nuovo mondo e le aziende dovranno riflettere attentamente sull'effetto su industrie, persone e, infine, sul pianeta. Le società in grado di comprendere tutti questi collegamenti spesso sono gli innovatori che si stanno posizionando per una crescita futura. Riteniamo che questa disruption abbia dei risvolti positivi ed è nostra intenzione cogliere tutte le opportunità che si verranno a creare.

 

Informazioni importanti

Il materiale ha solo scopo informativo e/o di marketing e non è un consiglio o una raccomandazione di investimento. Consigliamo ai potenziali investiori di richiedere una consulenza legale, finanziaria e fiscale indipendente prima di assumere qualsiasi decisione di investimento. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Il valore di un investimento puó oscillare e gli investitori potrebbero non ottenere l'intero importo investito.

Il materiale non è stato verificato da alcuna autorita di vigilanza in alcuna giurisdizione.

Informazioni e opinioni sono ottenute/ tratte da fonti ritenute affidabili ma non garantiamo completezza ed esaustivitá, né che eventuali previsioni si concretizzino. I pareri contenuti sono soggetti a cambiamento senza preavviso e possono differire da altre società del gruppo T. Rowe Price.

È vietata la diffusione, in qualsiasi forma, della pubblicazione e/o dei suoi contenuti. Il materiale è destinato all’uso esclusivo in Italia. Vietata la distribuzione retail.

Articolo precedente

Settembre 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

La Fed blocca la corsa del dollaro
Prossimo Articolo

Ottobre 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Con le presidenziali USA cresce il clima di incertezza
202009-1319860

Agosto 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Investire durante la pandemia

Investire durante la pandemia

Investire durante la pandemia

Gestire una strategia azionaria globale ai tempi del coronavirus.

Scott Berg

Scott Berg Portfolio Manager

Settembre 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Il mercato ignora i rischi crescenti del...

Il mercato ignora i rischi crescenti del cambiamento climatico

Il mercato ignora i rischi crescenti del...

L'impatto limitato sui flussi di cassa a breve offusca i rischi di lungo termine.

Maria Elena Drew

Maria Elena Drew Director of research

Stai per uscire dal sito web di T. Rowe Price

T. Rowe Price non è responsabile per il contenuto di siti esterni, inclusi i dati di performance ivi contenuti. I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri.